Peter Coolbak

Peter Coolbak

Peter Coolbak

A detta di molti, sono un tipo un po’ schivo che ama la natura e si perde spesso nei suoi pensieri.
Sono nato 49 anni fa in quartiere un po’ grigio e anonimo di una città che non mi assomiglia affatto. Una metropoli dominata dal silenzio, interessata agli affari, lontana dai sogni e mossa da un tempo sordo e veloce.

Come tutti i ragazzi ho frequentato la scuola ma non avevo molti amici: il mio spirito era inquieto.
A 13 anni durante un gioco tra bande di quartiere son rimasto accidentalmente rinchiuso in una vecchia discarica abbandonata. Quella è stata una notte fatale, piena di stupore e solitudine. Ho cercato una via d’uscita per salvarmi e tra mucchi di rottami e d’immondizia di ogni genere ho trovato un’apertura nascosta. Sono entrato in un tunnel e spinto da una travolgente curiosità l’ho percorso fino in fondo…

Da quel viaggio reale e immaginario allo stesso tempo non sono ancora tornato e nessuno in effetti mi ha più visto in giro. Ogni tanto scrivo delle storie perchè farlo mi aiuta a sognare: sarò sempre un ragazzo visionario, ma così mi sento vivo…
Adoro il mistero! Soprattutto quello tinto di giallo… Vado spesso in Svizzera, nella valle dell’Emme , dove ho tanti amici. Quando passo ad Affoltern, Emma mi ospita nel suo Hotel, il Mira Mukka, e durante le nostre lunghe chiaccherate mi racconta delle sue strane vicende. Sono fatti davvero curiosi e a volte persino incredibili. Non vi nascondo che nei miei libri ho preso spesso spunto dai  quegli eventi che a quanto pare sono accaduti veramente. Si, perchè Mukka Emma esiste realmente,  mentre le mie sono soltanto semplici storie…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: